Tutorial: deframmenta il tuo disco rigido sotto GNU Linux

Deframmenta Linux

La grande robustezza dei file system (FS) che vengono utilizzati nei sistemi GNU / Linux ha fatto cadere gli utenti in un errore, pensando che non sia necessario deframmentare l'hard disk come avviene in Windows. Questo non è del tutto vero, anche se non è così necessario e vitale come nei sistemi Microsoft, è bene farlo.

I sistemi ZFS, EXT, JFS, XFS, ReiserFS, Btrfs, ecc.Hanno sistemi di allocazione intelligenti per i file che evitano quella frammentazione netta e orribile che si verifica in Windows, ma ciò non significa che il problema non esista. Possono passare anni dopo l'installazione della tua distribuzione e la frammentazione non sarebbe un problema, anche se la usi intensamente e installi e disinstalli librerie, ecc.

Tuttavia, alcuni utenti con spazio su disco rigido limitato possono essere più pronunciati sul problema della frammentazione. Lo spazio limitato rende più difficile per questi filesystem allocare spazi a nuovi file. Ecco perché ti consiglio di installare uno strumento per deframmentare il tuo disco rigido. Ce ne sono molti, come e4defrag (che probabilmente non devi nemmeno installare perché è già installato di default nella tua distribuzione).

Il suo utilizzo è molto semplice, devi solo aprire una finestra di terminale e digitare quanto segue:

sudo e4defrag -c /ruta

Sostituisci / path con la partizione o il dispositivo che desideri deframmentare. Ad esempio: "sudo e4defrag -c / dev / sda1" o può essere una singola cartella "sudo e4defrag -c / home". Ma fai attenzione, questo ti dirà solo la quantità di file che sono stati trovati frammentati. Se il numero è basso non hai motivo di deframmentare, ma se supera 30 dovresti prendere in considerazione la deframmentazione. Per deframmentare tutte le partizioni:

sudo e4defrag /dev/sda*

Nel caso in cui si desideri deframmentare solo una directory specifica, è possibile utilizzare ad esempio "/ home" invece di "/ dev / sda *" o anche specificare la partizione "/ dev / sda5". Se hai un SSD, non devi preoccuparti da questo, la deframmentazione ha senso solo su dischi rigidi magnetici ... gli SSD sono così veloci che non ne vale la pena e inoltre, la deframmentazione aumenta solo i cicli di lettura / scrittura e quindi diminuisce la vita utile del tuo disco.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

9 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Y3R4Y suddetto

    Grazie per averci informato, non sapevo dell'applicazione e4defrag.

    Saluti.

  2.   Ricardo suddetto

    Per quanto ne so, e4defrag è solo per file system ext4. Saluti

    1.    Isaac PE suddetto

      Ciao,

      Hai ragione. Non l'ho inserito, ma è uno strumento incluso nel pacchetto e2fsprogs ed è per EXT4. Per altri FS (anche se non per tutti) ci sono anche utilità per questo. Ad esempio per Btrfs:

      "directory" di deframmentazione del filesystem btrfs

      Saluti!

    2.    Utente Rafael Linux suddetto

      Stavo per fare lo stesso commento. È molto importante correggerlo, poiché si dà per scontato che tutti usiamo Ext4, e oggi è un sistema da eliminare gradualmente nei computer con meno di 4 anni che lo supportano senza comprometterne le prestazioni. BTRFS e XFS sono ideali ed essenziali per l'archiviazione di filmati 4K.

  3.   Danny Rey suddetto

    NOME
    e4defrag - programma di deframmentazione in linea per il filesystem ext4

    SINOSSI
    e4defrag [-c] [-v] target…

    DESCRIZIONE
    e4defrag riduce la frammentazione del file basato sull'estensione. Il file preso di mira da e4defrag viene creato su ext4
    filesystem creato con l'opzione "-O extent" (vedere mke2fs (8)). Il file di destinazione ottiene blocchi più contigui e
    migliora la velocità di accesso ai file.

    target è un normale file, una directory o un dispositivo montato come filesystem ext4. Se l'obiettivo è una direzione
    tory, e4defrag riduce la frammentazione di tutti i file in esso contenuti. Se la destinazione è un dispositivo, e4defrag ottiene il punto di montaggio
    di esso e riduce la frammentazione di tutti i file in questo punto di montaggio.

    VERSIONI
    -c Ottieni un conteggio di frammentazione corrente e un conteggio di frammentazione ideale e calcola il punteggio di frammentazione
    basato su di loro. Vedendo questo punteggio, possiamo determinare se dobbiamo eseguire e4defrag su target.
    Quando viene utilizzato con l'opzione -v, il conteggio della frammentazione corrente e il conteggio della frammentazione ideale sono
    stampato per ogni file.

    Anche questa opzione restituisce la dimensione media dei dati in una misura. Se lo vedi, troverai che il file ha
    estensioni ideali oppure no. Si noti che la dimensione massima dell'estensione è 131072 KB nel file system ext4 (se la dimensione del blocco
    è 4KB).

    Se questa opzione è specificata, la destinazione non viene mai deframmentata.

    -v Stampa i messaggi di errore e il conteggio della frammentazione prima e dopo la deframmentazione per ogni file.

    1.    Claudia Segovia suddetto

      Mi dispiace ma non so quale file system abbia il mio Ubuntu 16.04 e non so come vederlo.
      Qualcuno ha un'idea o potresti aiutarmi?
      È sapere se posso usare questo sistema o un altro (o nessuno dei due).
      Da già vi ringrazio molto.

  4.   benito suddetto

    è comodo da usare su dischi SSD?

  5.   ALFREDO NAPOLEONE NOBOA CARDENAS suddetto

    No Benito, nel post si indica che non ha senso applicarlo ai dischi SSD, visto che ne accorcia la vita utile.

  6.   M suddetto

    Qualcosa di simile a questo è possibile applicarlo da ... ubuntu per deframmentare il sistema NTFS con Windows? Capisco che Windows ha file che non possono essere spostati ma cosa succede se è permesso non lo fa completamente, ho già provato con vari programmi ma alcuni hanno fatto un buon lavoro ma non abbastanza per poter spostare quei file che impediscono il ridimensionamento del sistema, è che sarebbe più facile eliminarli entrambi e ridimensionarli a mio piacimento ma c'è un software in Windows che non ho più una licenza