Disney + non funziona su Linux al momento del suo lancio. Che sorpresa"!

Disney + non disponibile su Linux

Tanti anni fa, tanti anni che usavo ancora Windows e Internet Explorer, la prima persona che mi ha parlato di Linux mi ha raccontato una storia: ha provato ad entrare in un sito con Firefox, non poteva, ha mandato loro una mail chiedendo spiegazioni, hanno risposto che «il tuo browser è limitato»E lui ha risposto che«il mio browser è uno dei più utilizzati. Se supporti solo Internet Explorer, ciò che è limitato è il tuo sito web«. Da allora, ogni volta che ho letto qualcosa del genere da Disney + Ricordo quella storia.

Disney recentemente introdotto il tuo servizio di contenuti in streaming E, come Apple TV +, ha un prezzo più che competitivo. Questo potrebbe essere uno dei motivi per cui abbiamo deciso di abbonarci a Disney +, ma uno dei motivi per non farlo è che, almeno in questo momento, non è compatibile con Linux. Altri servizi come Netflix o Hulu funzionano sui nostri computer, ma il file gestione dei diritti digitali Disney (DRM) contiene più sicurezza e dovrà apportare modifiche in modo da poterlo utilizzare in Chrome o Firefox su Linux.

Disney + utilizza un DRM più sicuro

Se un utente tenta di accedere a Disney + da Firefox o Chrome su Linux, ciò che vedrà è un avviso che mostra il testo "Codice di errore 83", il che significa che lo stato di verifica della piattaforma è incompatibile con il livello di sicurezza. Altri servizi come Netflix o Amazon Video funzionano perfettamente, ma perché sono compatibili con le librerie Widevine. Il problema è che i browser Linux supportano solo Widevine Level 1 e Disney + richiede il massimo livello di sicurezza.

La fine di questa storia contempla solo una possibilità: possiamo usare Disney + su Linux. La domanda è quando. Qualche tempo fa, molti browser erano incompatibili con la riproduzione di contenuti protetti e ora la maggior parte di essi ci permette di divertirci Netflix, anche su Linux. Ora resta solo da vedere quando si metteranno al lavoro in modo che gli utenti Linux possano utilizzare la proposta di Disney. In ogni caso, è chiaro che non sono passato a Windows per questo.


3 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Chema Gomez suddetto

    Torrent funziona ancora su Linux, giusto? Bene quello. Finché non ci danno più opzioni, per continuare con i classici.

  2.   TheNaturalVerdasOfThings suddetto

    Ricordo di aver letto molti anni fa un articolo in cui si diceva che la Disney era completamente contraria al Software Libero, che per questa multinazionale era un nemico poco meno che da combattere e che è palpabile anche in alcune scene di uno dei suoi veri intrattenimenti serie per adolescenti, credo di ricordarmela in The Magician di Waberly? In cui l'informatico, un giovane, ha detto che c'era un pezzo di open source dannoso da rimuovere.
    Stiamo ancora aspettando qualcosa per Linux dopo aver conosciuto la direzione in cui stanno andando i suoi valori culturali aziendali?
    Nemmeno i pronipoti lo vedranno su Linux.

    1.    Raul suddetto

      E poi con cosa lavora Pixar? Con Linux, in particolare con Debian? free e con Renderman che è in procinto di essere soft free