Ubuntu farà il salto da GNOME 40 a GNOME 42 e stanno già utilizzando il nuovo logo nelle informazioni di sistema

GNOME 42 su Ubuntu 22.04

Nell'aprile dello scorso anno, noi della comunità Linux abbiamo avuto due grandi rilasci: GNOME 40 e GTK4. Fedora non ci ha pensato due volte e ha fatto quello che fa sempre, ovvero aggiungere l'ultima versione del software disponibile al suo sistema operativo. Canonical pensava che fosse troppo presto per fare un salto, in effetti due grandi, quindi si è bloccato con GNOME 3.38 e ha apportato le modifiche con più pazienza. Ad un certo punto sono dovuto tornare alla normalità, e quella normalità arriverà con il rilascio di Ubuntu 22.04.

Come Fedora, Ubuntu ha sempre utilizzato l'ultima versione di GNOME nel suo sistema operativo, ad eccezione delle ultime due versioni per evitare che il suo sistema operativo diventasse un po' difettoso. GNOME 40 è stato un enorme salto, e con il salto già fatto in Impish Indri, il salto da GNOME v40 a v42 non è molto in confronto. Quindi nella Daily Build stanno già usando GNOME 42, e raro è il caso in cui un sistema operativo faccia dei passi indietro, e meno quando siamo a solo un mese dal rilascio della versione stabile.

Ubuntu 22.04 LTS Jammy Jellyfish arriverà il 21 aprile

Oltre alla nuova versione di GNOME, che attualmente utilizza la beta, ci sono altre interessanti novità. Ad esempio, dalle impostazioni dell'aspetto possiamo cambiare il colore dell'accento. Per impostazione predefinita continuerà ad essere arancione, ma puoi scegliere altri colori come il rosso o il viola. Se lo facciamo, cambieranno, ad esempio, le bande di selezione o il colore delle cartelle Nautilus, nonché il centro software (Snap Store). Inoltre, e senza installare estensioni o inserire nulla nel terminale, possiamo convertire il pannello in un dock come nello screenshot dell'intestazione, e le icone, come la cartella personale, compaiono in basso a destra dall'inizio, e non in in alto a sinistra come in Impish Indri e precedenti.

Menù alle 22.04

Né cessa di attirare l'attenzione stanno già utilizzando il nuovo logo, come puoi vedere nello screenshot, dalla sezione “Informazioni”, e cosa appare all'avvio del sistema operativo; non lo stanno ancora usando sito ufficiale. Che ci piaccia o no, dovremo iniziare ad abituarci. E un'altra cosa, almeno tra quelle che ho notato, nel menu in alto a destra, quando si sceglie un'opzione, come l'opzione di spegnimento, ora viene visualizzato un menu di un colore diverso, invece di apparire tutto dello stesso colore.

Ubuntu 22.04 arriverà su il prossimo 21 aprilee sarà una versione LTS con molte nuove funzionalità, quindi varrà la pena aggiornarla lo stesso giorno.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   richo suddetto

    eccellente, nella mia parte superiore ci sono: linux mint, ubuntu e zorin os