Queste sono le mie impressioni dopo aver provato a utilizzare MarkNote come app MarkDown

MarkNote

Qualche settimana fa, KDE sono d'accordo sul tuo Extragear, cioè le applicazioni che sono sotto il suo ombrello ma non sono ufficiali, a MarkNote. Attualmente è alla versione 1.1.1 e si presenta come un'app di tipo WYSIWYG. Questi sono gli acronimi usati in inglese per dire che ciò che vedi è ciò che ottieni, ed è nata con il chiaro intento di essere un'app per appunti che potrebbe interessarci. Salva i file con estensione .md, quindi è completamente compatibile con MarkDown, ma lo uso e penso che provenga da KDE ma con una filosofia non così KDE.

KDE offre applicazioni ricche di funzionalità, ma MarkNote non è così. Se si vuole organizzare tutti i propri appunti, sembra un'opzione. Il problema è con persone come me, che si sono abituate a usare i nomi dei marchi. Markdown e questa non è una possibilità in MarkNote. Pertanto, anche se ci ho provato, penso che non diventerà la mia applicazione per appunti.

MarkNote non consente l'utilizzo della sintassi MarkDown

Ho scritto questa nota l'app principale di questo articolo, e ho riscontrato diversi problemi. Il primo, cosa prima Mi è mancato un contatore di parole. Se qualcuno pensa che non sia importante, lo è, almeno per chi come me scrive un blog e deve occuparsi di SEO. I paragrafi, dice il responsabile Google, non dovrebbero essere né troppo corti né troppo lunghi. Quante parole ho qui? Nessuna idea.

La seconda cosa che mi è mancata è generare contenuti arricchiti con marchi. Il sottotitolo precedente è un tag HTML H2 e in altri editor li creo inserendo due cancelletti (##) davanti ad esso. Se voglio che sia un H3, tre e così via fino a sei. Non riuscire a fare qualcosa che viene dato per scontato è difficile da digerire. E questa app non ti consente di inserire testo normale; c'è solo la visione del testo finale.

Non meno importante è il correttore ortografico. Certo, devi sapere come scrivere, ma si possono commettere errori e non vedere una linea rossa sotto mi fa sentire come se fossi in una specie di editor di testo semplice.

La cosa peggiore per me: non è compatibile con WordPress

Lo so. Nemmeno la maggior parte delle app normali lo sono, ma Vivaldi Notes lo è. LinuxAdictos e tutti i blog su questa rete sono ospitati su WordPress. Se, per qualsiasi motivo, voglio iniziare una nota offline o lontano dagli occhi dei miei colleghi, posso crearla in Vivaldi, quindi copiarne il contenuto, incollarlo in WordPress e ho già creato l'intero formato. Anche se aggiungo alcune tabelle.

MarkNote è una semplice applicazione che cerca di organizzare le nostre note locali in modo rapido e semplice. Per uso personale non ne vale la pena.

Il bene

Ma non permettere a nessuno di fraintendere un articolo come questo. A volte, quando scriviamo critiche, sembra che siano molto distruttive, quando in realtà non lo sono nemmeno. È un'opinione sul perché qualcosa non ci va bene. MarkNote ha il suo pubblico ed è stato progettato pensando a loro. È un applicazione semplice, senza distrazioni o complicazioni.

Se qualcuno non conosce o non vuole utilizzare i tag MarkDown, Puoi fare tutto dalle icone in basso dell'area di testo. Come abbiamo già spiegato, ti permette di aggiungere testo in grassetto, corsivo, barrato, elenchi, collegamenti e immagini, tra gli altri. Permette anche di sottolineare il testo, cosa che non posso fare in altri editor se non utilizzo un tag HTML, poiché MarkDown stesso non lo supporta.

Mi piace anche quello salva tutto nella cartella Documentie poiché sono file con estensione .md, possiamo aprirli e modificarli in qualsiasi altro editor. Per esportare le note è sufficiente spostare la cartella dell'applicazione.

In ogni caso penso che lo riproverò in futuro. È difficile, visto che uso molto Vivaldi Notes se non voglio uscire dal browser o VSCode se voglio qualcosa di più completo, ma mai dire mai.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.